“BABEL” – Alan Bianchi (aka BeeAnKee)  By

“BABEL” – Alan Bianchi (aka BeeAnKee)

L’idea di una forma che tende verso l’alto, una spirale che gira su se stessa unita nel movimento da una gabbia metallica che come un’armatura la protegge e sorregge.
Babel è un corpo ferito di un guerriero, le cui cicatrici sono le innumerevoli cuciture di sottile fil di ferro sparse lungo tutta la struttura; il simbolo di identità mescolate e la ricerca di una propria identità.
La luce attraversa a sua volta una spirale interna ed è l’anima, il linguaggio dell’artista, la sua energia che fluisce senza disperdersi.

La struttura in ferro si avvale dell’apporto di altri materiali come il legno e la garza; l’illuminazione al LED è regolabile dal potenziometro situato alla base della lampada , quest’ultimo manovrabile grazie all’apporto di più giunti cardanici uniti tra loro .

H : 270 cm – Base: 48 cm – L. max 48 cm