“ MARMI” – Jean-Frederic Bourdier  By

“ MARMI” – Jean-Frederic Bourdier

“Il marmo è come l’uomo, prima di intraprendere qualcosa, devi conoscerlo bene e sapere tutto ciò che ha dentro. Così, se in te ci sono delle bolle d’aria, io stò sciupando il mio tempo.”(Michelangelo Buonarroti)

Questo il monito di un grande maestro, il suo invito a conoscere il proprio “nemico”prima di affrontarlo. Il marmo, un materiale duro e apparentemente incorruttibile , visto come un essere umano, trattato alla stregua di carne e sangue, di cuore e cervello.
Un pensiero molto vicino all’esperienza creativa di Jean-Frederic Bourdier che con il marmo ha realizzato la maggior parte delle sue sculture, attraverso un viaggio esplorativo di sé che lo ha portato a ritrovare il suo cuore bambino e l’entusiasmo per sempre nuove sperimentazioni.
Pietra splendente è il significato della parola marmo nella lingua greca da cui deriva, una pietra che cambia secondo le impurità minerali esistenti nella roccia originaria; il tutto paragonabile alla vita di un uomo e alle sue esperienze e contaminazioni e al pensiero dell’artista che in ogni opera infonde un suo personale cambiamento.